Sono le di
SPI-CGIL Salerno Via F. Manzo, 64 -84100 SALERNO 089.2857214 089.225702 webmaster@spicgilsalerno.it

Con al centro i problemi della sanità, il Direttore dell'Asl ha incontrato Cgil, Spi e FP

Tracciati i punti nodali per migliorare i servizi sanitari e assistenziali.
Su richiesta della CGIL Salerno, unitamente alla SPI e alla F.P., il Direttore Generale dell’ASL Salerno – dott. Antonio Giordano – ha incontrato una delegazione Sindacale composta da: Maria Di Serio, Segretario Generale Cgil Salerno, Arturo Sessa, Segretario Confederale Cgil con delega alla Sanità e al P. I., Gerardo Barrella, Segretario Generale Spi Cgil,  e Pasquale Addesso, Segretario provinciale F.P. Cgil sanità.
L’incontro, finalizzato a trattare aspetti rilevanti legati alla gestione dei servizi sanitari e assistenziali su base provinciale, in particolare, ha toccato i temi connessi alla gestione delle liste d’attesa, all’assistenza verso i soggetti più deboli e svantaggiati della popolazione residente nelle varie aree territoriali.
Sono stati affrontati i temi dell’assistenza diretta e indiretta agli anziani e pensionati (ADI e ADA), al percorso materno e infantile, con particolare riferimento all’assistenza di genere alle Donne; la prevenzione e gli screening oncologici; l’assistenza ai soggetti svantaggiati e portatori di disabilità e il completamento di alcuni percorsi, direttamente legati ad una maggiore integrazione dell’ assistenza in fase emergenziale, come il completamento della rete dell’ictus ed il potenziamento della rete  cardiologica.
Durante il confronto, tenuto conto dello stato attuale del sistema provinciale sanitario, unitamente alla grave carenza di personale e di risorse specialistiche e tecnologiche , è emersa la ineludibile necessità di assumere, quale comune orientamento, l’obiettivo generale di rendere sempre più omogenea ed uniforme la erogazione e la fruizione dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) sull’intero territorio provinciale, in particolare per le voci di intervento prioritario proposte ed affrontate nel corso dell’odierno confronto, unitamente alle altre urgenze presenti.
Infine, dopo un lungo ed articolato confronto, consapevoli che la discussione odierna ha il carattere di un primo incontro e che, quindi, altri ne seguiranno in futuro con le medesime caratteristiche, il Direttore Generale ha assunto l’impegno di costituire a breve, come da richiesta sindacale, un “Osservatorio Provinciale sui tempi di attesa e sulla erogazione dei Servizi Sanitari”, che veda la presenza delle sigle Confederali Nazionali, ciò anche per una costante verifica della “Carta dei Diritti”.
Il D. G., vista la richiesta sindacale, propone di allargare, fermo restando la pariteticità della composizione, ad alcune Associazioni del settore del territorio salernitano, quali concrete espressioni degli interessi dei cittadini e dei pazienti dell’area territoriale provinciale.
Sul tavolo della discussione la Cgil, unitamente allo Spi e alla F. P., ha anche chiesto al Direttore Generale di assumere iniziative idonee atte a ridurre il disagio della popolazione dell’Area del Golfo di Policastro e del Bussentino, in merito alle visite Medico Legali, la cui competenza oggi è in capo all’INPS che ha centralizzato le stesse esclusivamente presso l’Istituto Centrale, con notevoli disagi per l’utenza tutta.
Il Direttore Generale, nel condividere le perplessità e le preoccupazioni del Sindacato, in attesa di possibili soluzioni da parte della Direzione Regionale dell’Inps, si è dichiarato disponibile a verificare, da subito, la utilizzabilità di ambulatori e spazi idonei sull’area territoriale interessata, ed in caso positivo, a sottoscrivere con l’Inps Provinciale un protocollo di intesa per consentire alle Commissioni Inps di effettuare le visite agli invalidi c/o gli ambulatori di Sapri e/o zone limitrofe.
Infine, le parti, nel ritenere comunque centrali e prioritari gli aspetti e le ricadute derivanti dalla gestione delle liste d’attesa, condividono la necessità e la urgenza di dare seguito agli atti già predisposti ed esecutivi (Delibera n° 157 del 29/10/15  “Monitoraggio interaziendale per la gestione delle liste di attesa. Provvedimenti), a partire dalla concreta attivazione della Commissione interaziendale tra l’ASL Salerno e l’Azienda Ospedaliera del Ruggi.
La riunione si è sciolta con il reciproco impegno a rivedersi a breve.
Sull’esito dell’interessante confronto, oltre agli spunti positivi registrati dalla delegazione Cgil e dal rappresentante della Funzione Pubblica,  particolarmente soddisfatto si è mostrato Gerardo Barrella, segretario generale Spi-Cgil Salerno, in quanto ha dichiarato: “ritengo che l’incontro di oggi sia da considerare “propositivo e produttivo” soprattutto per gli indirizzi tracciati per il miglioramento dei servizi destinati alle fasce sociali più a rischio come anziani, donne e bambini , ma anche per la disponibilità emersa per mettere fine all’odissea che molti invalidi del Cilento stanno vivendo a seguito della soppressione nel Golfo di Policastro della commissioni per le visite Medico-Legali”. 

Salerno, 31 agosto 2016 Ufficio Stampa Spi-Cgil Salerno
(Stampa Pagina) Condividi su: C Condividi su:
 
Copyright © 2005 SPI-CGIL SALERNO Via F. Manzo, 64,- 84100 SALERNO Sito Realizzato da Centro Sviluppo Web -CGIL Bellizzi (SA) Tel. 0828.1848110