Sono le di
SPI-CGIL Salerno Via F. Manzo, 64 -84100 SALERNO 089.2857214 089.225702 webmaster@spicgilsalerno.it

I sindacati dei pensionati di Battipaglia incontrano il Commissario Iorio. Al centro del confronto strutture e politiche sociali     

I sindacati unitari dei pensionati di Battipaglia incontrano il  Commissario Prefettizio del Comune, Dott. Gerlando Iorio, per tentare di individuare una soluzione atta a superare le difficoltà che incontrano soprattutto i cittadini anziani del rione Belvedere a seguito della chiusura, da parte del 0+Comune, dell’ex sede del Comitato di Quartiere.
Un locale questo che per i cittadini del quartiere ha rappresentato per anni un punto di riferimento per incontrarsi, socializzare e organizzare iniziative socio-culturali.
La decisione del Comune, quindi,  non poteva non destare sconcerto e malcontento soprattutto nei frequentatori anziani e nei rappresentanti sindacali dei pensionati della zona, tanto che, quest’ultimi, appena a conoscenza della chiusura del locale hanno chiesto al Commissario Iorio di fissare un incontro per affrontare l’argomento.
A fronte delle motivazioni della richesta, il Dott. Iorio ha incontrato i  sindacati unitari dei pensionati della zona, rappresentati da Raffaele Balestrieri (Spi-Cgil) e Francesco Izzo (Fnp-Cisl).
La riunione si è sviluppata all’insegna della “concretezza”.
I sindacati, infatti, oltre a sottolineare le difficoltà che stanno vivendo, per la crisi in atto, soprattutto le fasce sociali a basso reddito, hanno ribadito che la decisione assunta dalla Gestione Commissariale di chiudere il locale, funzionale punto di incontro e di aggregazione, sta destando non poco malcontento nel popoloso quartiere di Battipaglia.
Il Commissario chiarisce: “l’utilizzazione dei locali attualmente è svolta senza titolo, situazione questa che non può più proseguire per ragioni di legalità ed economicità dell’azione amministrativa”.
Garantisce, nel contempo, “la massima attenzione ad una politica di    protezione sociale in quanto, in una società matura e responsabile, benessere e sostegno sono due valori che viaggiano insieme”.
Il Commissario precisa anche che “la decisione di rientrare in possesso dei locali in questione scaturisce dalla necessità di attivare in quel fabbricato l’apertura di uno sportello “antiusura e antiracket”, progetto regionale di grande valenza sociale”.
L’incontro si è concluso con l’impegno del Commissario ad incontrarsi a breve nuovamente con i sindacati per finalizzare nel rione Belvedere e in altri quartieri cittadini iniziative atte a favorire l’aggregazione e il supporto anche socio-assistenziale degli anziani.
Il rappresentante dello Spi-Cgil  Balestrieri, anche a nome di Rizzo della Fnp-Cisl, dichiara: “abbiamo apprezzato la chiarezza e la disponibilità del Dott. Iorio, ma per verificare che la disponibilità a prestare più attenzione alle Politiche Sociali e la volontà a potenziare strutture e servizi destinati agli anziani ed ai cittadini tutti dei quartieri diventino “realtà”, noi continueremo a stare in allerta per sondare, già dal prossimo incontro, cosa si sta muovendo verso la terza età”.


28 novembre 2014  Ufficio Stampa Spi-Cgil Salerno

(Stampa Pagina)

Copyright © 2005 SPI-CGIL SALERNO Via F. Manzo, 64,- 84100 SALERNO Sito Realizzato da Centro Sviluppo Web -CGIL Bellizzi (SA) Tel. 0828.51291